Storie

Gianni: quando lo sport valorizza il talento | Sport for Change

Un'opportunità di lavoro attraverso Harmont&Blaine

Pubblichiamo volentieri la lettera che Gianni ha voluto mandarci dopo aver fatto 3 mesi di stage presso lo Style Partner di AC Milan, Harmont&Blaine: questo stage lavorativo è nato grazie al desiderio del fashion brand di sostenere il presidio di Napoli di “Sport for Change” che Fondazione Milan ha realizzato insieme ai partner del territorio del capoluogo campano.

“Sono giunto al termine di questa mia prima esperienza lavorativa nella logistica di Harmont&Blaine, un’azienda che lavora nel settore dell’abbigliamento.

Non mi sarei mai aspettato di trovare persone così brave e umili soprattutto nel farmi comprendere cose che prima di allora mi erano sconosciute: tra questi i loro software gestionali e tutto il lavoro che riguarda la logistica.

I primi giorni Ho iniziato ad imparare le prime cose basilari: l’uso del transpallet, taglierino, scocciatrice e a incellofanare le pedane.

Dopo poco tempo ho imparato a riscontrare eventuali problematiche dei capi in entrata e in uscita, distinguere i capi stessi; ho imparato a suddividere i prodotti raggruppati tra fallati, capi buoni o resi in conto visione; oltre ad aver imparato tutti i codici per distinguere i vari articoli aziendali, inserire dati nel sistema RFID e inviare dati al gestionale SAP.

Con i miei colleghi ho instaurato fin da subito un buon rapporto, sia lavorativo che personale.

Giunto al termine di questa esperienza ho avuto modo di dare uno sguardo profondo nel mondo del lavoro e di arricchire il mio bagaglio di competenze.”

Tutto questo è possibile sostenendo il progetto Sport for Change che si schiera da sempre dalla parte dei giovani più fragili e in difficoltà, per dimostrare che lo Sport è un motore per il cambiamento, senza distinzioni.

Entra in squadra con noi!