Salute

Sport for All | Reggio Emilia

Fare dello Sport un motore di cambiamento per lottare contro l’esclusione e la discriminazione sociale per bambini con disabilità.

IL PROGETTO

Il progetto Sport for All, comprende una serie di iniziative volte ad incentivare l’inclusione di persone con disabilità nel mondo dello sport e, più in generale, nella società. Sono infatti poche le persone con disabilità che hanno la possibilità di praticare qualsiasi disciplina sportiva, e godere quindi dei benefici psicofisici e relazionali che ne derivano; per questo, Sport for All si impegna a rendere l’offerta sportiva aperta a tutti, senza distinzioni o barriere di alcun tipo, tramite attività di sport integrato, che permettono a persone che presentano caratteristiche diverse di scendere in campo per divertirsi e crescere insieme.

L’iniziativa è sviluppata in collaborazione con CSV Emilia, capo fila di “All Inclusive Sport”, un progetto che si impegna ad inserire bambini e ragazzi con disabilità nelle società sportive della provincia di Reggio Emilia. Il principale obiettivo è infatti quello di diffondere la cultura dell’inclusione sportiva e della diversità, permettendo ai ragazzi con disabilità di praticare sport insieme ai propri coetanei e contribuendo così ad una società più eterogenea ed inclusiva.

LE FINALITÀ

In Italia sono poche le persone con qualsiasi grado e tipo di disabilità che si avvicinano allo sport, sia in ambiente scolastico che extrascolastico. L’offerta sportiva a loro dedicata è generalmente limitata, sia in termini quantitativi che qualitativi, e, trattandosi spesso di percorsi sportivi a loro esclusivamente riservati, i ragazzi faticano ad integrarsi e socializzare con coetanei, allenatori e genitori. Spesso, inoltre, le società sportive rifiutano di accogliere un bambino o un ragazzo con disabilità a causa della mancanza di strutture adeguate e delle competenze di allenatori/operatori in ambito di disabilità.

In risposta a tali problematiche, All Inclusive Sport si impegna in primo luogo a contribuire alla formazione dei tutor, ovvero istruttori, educatori o volontari, tramite specifici corsi sul mondo della disabilità e dello sport integrato, così da incentivare un approccio più informato, competente e lontano dagli stereotipi. In questo modo, è possibile poi procedere con l’integrazione di bambini e ragazzi con disabilità nelle società sportive locali, promuovendo la cultura della diversità e dell’inclusione, con l’obiettivo di dare a ragazzi con e senza disabilità l’opportunità di conoscersi e crescere insieme.

BENEFICIARI

L’iniziativa è rivolta a bambini e ragazzi che presentano disabilità fisiche, psichiche, sensoriali o intellettive.

Nella stagione sportiva 2019/2020, tramite l’ampia rete di enti collaboratori, sono stati inseriti un totale di 136 atleti con disabilità in 47 società sportive locali.

Per la stagione 2020/2021, al fine di continuare a promuovere sport e integrazione in un momento storico tanto incerto e complicato, si prevede l’inserimento di ulteriori 20 ragazzi con disabilità.

  • CSV Emilia
  • Fondazione Milan
  • USL Reggio Emilia
  • Regione Emilia-Romagna
  • CONI Reggio Emilia, CIP, UISP, CSI
  • Associazioni non profit locali