Sport for All

Sport for All nuovi presidi insieme a Giuliani Foundation

Una collaborazione che mira a promuovere lo sviluppo e l’accesso alla pratica sportiva per 200 bambini e giovani diversamente abili, favorendo la coesione sociale e l'integrazione. I presidi a Vittoria (RG), Reggio Emilia e Roma.

IL PROGETTO

Attraverso il progetto “Sport for All”, Fondazione Milan intende promuovere e facilitare lo sviluppo e l’accesso all’attività sportiva per le persone con disabilità al fine di favorire la coesione sociale e l’integrazione. Il programma nasce e si realizza in collaborazione con alcuni partner di eccellenza del panorama italiano, che hanno maturato esperienze e pratiche di lavoro divenendo riferimenti fondamentali per i territori in cui hanno realizzato progetti di lavoro. Nel 2020 Fondazione Milan svilupperà il programma in collaborazione con Giuliani Foundation con l’obbiettivo di incrementare le iniziative in alcune città italiane che si aggiungono a Milano, dove il programma è ormai una realtà consolidata.

Il primo progetto, nato in collaborazione con Fondazione Ebbene, verrà presentato sabato 1° febbraio, alle ore 16.00, presso il Palazzetto di Vittoria (RG) durante una grande festa dedicata allo sport. Tra i protagonisti della giornata ci saranno anche i ragazzi del progetto “Facciamo Meta”, realizzato dal Centro di Prossimità Metaeuropa, un grande laboratorio di sport e arte che guarda alle singole abilità e non alla disabilità.

A Reggio Emilia, insieme all’Associazione Dar Voce, verrà promosso il progetto “All Inclusive Sport”, che favorisce l’inserimento di più di 120 giovani disabili all’interno di squadre e gruppi sportivi della provincia emiliana, aumentando la partecipazione e l’integrazione delle società sportive coinvolte.

“L’autismo sale in pedana” è il nome del terzo progetto, che nasce a Roma da AITA Onlus e utilizza le peculiarità della scherma per attivare e consolidare alcune capacità nei bambini con disturbo dello spettro autistico riuscendo a dare, in alcuni casi, la possibilità ai più motivati di arrivare a praticare l’attività sportiva anche a livello agonistico.

«Attraverso “Sport for All” desideriamo che i giovani diversamente abili possano misurarsi e crescere al pari di altri coetanei, per realizzare il proprio progetto di vita. Lo sport diventa così un’opportunità di cambiamento per tutti, attraverso il quale Fondazione Milan realizza la sua missione sociale», ha dichiarato Paolo Scaroni, Presidente di Fondazione Milan.

Giammaria Giuliani, presidente di Giuliani Foundation, rivela la sua soddisfazione per questo inizio: «siamo contenti di partecipare con Fondazione Milan alla realizzazione di questi progetti, partendo dalla Sicilia. Sosteniamo con entusiasmo i giovani nel loro itinerario di vita: grazie allo sport integrato possono infatti maturare una nuova consapevolezza di sé stessi, per crescere e raggiungere nuovi traguardi».