Sport for Change

Sport for Change - Gratosoglio 2016/17

A Gratosoglio, una ricchezza di situazioni e vissuti diversi rende il lavoro di squadra un'occasione di grande crescita per tutti

Il contesto
Quasi un bambino su 10 a Milano rischia di abbandonare la scuola e non raggiungere il diploma di terza media. In particolare il Comune di Milano ha individuato un Indice di Rischio Dispersione che per la zona 5 risulta di 10,24%, su una media cittadina di 9,71%.
In questa zona, in media, c'è una scuola secondaria di II grado ogni 596 studenti (dati 2015/2016). Gratosoglio è una zona di Milano nella quale vivono molte persone con disagi sociali, spesso legati a importanti situazioni di povertà. Questa situazione non agevola le famiglie nel seguire e supportare in maniera adeguata i propri figli e ciò porta ad un aumento del rischio di dispersione scolastica. Nella zona di Gratosoglio vivono anche molte famiglie che arrivano da importanti percorsi migratori e che faticano ad inserirsi nella comunità. La dispersione scolastica, con la prematura uscita degli studenti dal sistema scolastico, è un fenomeno che, se non efficacemente contrastato, potrebbe avere, nel medio-lungo periodo, conseguenze nello sviluppo del capitale umano e del tessuto sociale.

Metodologia di intervento
Sport for Change si articola in 2 appuntamenti a settimana gestiti da un tecnico, un educatore professionale e uno psicologo. Ogni componente dello staff ha precise responsabilità: il tecnico programma e gestisce l'attività sportiva vera e propria, organizzando il lavoro sul campo a seconda delle competenze e delle capacità dei ragazzi coinvolti; l'educatore affianca il tecnico nella gestione delle dinamiche di gruppo e nella relazione con i singoli ragazzi; lo psicologo svolge una funzione di supervisione e approfondisce la conoscenza dei ragazzi attraverso momenti individualizzati, offrendo anche uno spazio di ascolto e orientamento per i genitori.
4 ore vengono dedicate agli allenamenti presso il Centro sportivo Vismara nei pomeriggi di mercoledì e venerdì. Sono previsti anche laboratori artistici e ludici, proposti in base agli interessi e ai bisogni del gruppo, con l'obiettivo di rafforzare l’autonomia e permettere a ciascun ragazzo di esprimere le proprie capacità e potenzialità. 

Beneficiari
I beneficiari diretti sono 13 ragazzi, maschi, tra i 12 e i 16 anni, provenienti da Sri Lanka, Egitto, Italia, Repubblica Dominicana e El Salvador. Alla ricchezza culturale, si aggiunge una ricchezza di situazioni e vissuti diversi che rende il lavoro di squadra per certi versi più complesso, ma soprattutto un'occasione di grande crescita per tutti. Alcuni ragazzi sono già seguiti da assistenti sociali, in quanto vivono in situazioni di disagio conclamato e spesso non hanno entrambe le figure genitoriali. Altri sono a forte rischio dispersione scolastica.

Rete territoriale
Servizi sociali del municipio 5 di Milano
Fondazione Don Gnocchi - Centro diurno minori
Cooperativa sociale Impronta Onlus

Con una donazione puoi partecipare anche tu a Sport for Change e aiutare i ragazzi che hanno abbandonato la scuola o si trovano in difficoltà a recuperare il loro cammino.

Il progetto sul territorio

News Correlate

Sport for Change Napoli: si riparte!

Fondazione Milan sostiene i minori a rischio dispersione scolastica, compresi tra gli 8 e i 12 anni, nei Quartieri Spagnoli di Napoli

Immagini, parole e colori: un murales per S4C Vimodrone

Una giornata di festa alla sede di Kayros per la chiusura della stagione del progetto di Fondazione Milan Sport for Change

Fai gol: dona il 5xMille a Fondazione Milan

Per farlo basta indicare i numeri del codice fiscale della Onlus rossonera: 97340600150

Scopri altri progetti

Vedi tutti i progetti