Sport for Change - Una giornata speciale al Vismara

I ragazzi di Sport for Change hanno incontrato i Giovanissimi rossoneri

Tre squadre, due con la casacca del Milan e una con la felpa di Fondazione Milan.
Inizia così un pomeriggio di allenamenti e partitelle del Settore Giovanile rossonero. Sul campo E del Centro Sportivo Vismara, martedì 7 febbraio, si sono incontrate le formazioni dei Giovanissimi regionali A e B (categoria 2003 e 2004) e la formazione dei ragazzi (tra i 12 e i 15 anni) del presidio Sport For Change di Limbiate. Ragazzi accomunati da una grande passione, quella per lo sport e per il calcio.

L’iniziativa si inserisce in un programma più ampio di appuntamenti e attività in collaborazione tra Fondazione Milan, il Settore Giovanile del Milan e curati dall’Equipe psicopedagogica rossonera. Il presidio di Sport for Change di Limbiate attivato da Fondazione Milan, in particolare, ha l’obiettivo di sostenere pre-adolescenti e adolescenti a rischio di dispersione scolastica attraverso percorsi mirati per lo sviluppo di relazioni e di legami significativi, per riscoprire abilità e competenze.  Il calcio è sicuramente uno strumento privilegiato e universale, perché davanti a un pallone non ci sono differenze o diffidenze. Il linguaggio dello sport parla a tutti nello stesso modo. Succede che l’altro smette di essere “altro”, diventa semplicemente un compagno di squadra, mentre l’avversario una persona da trattare con rispetto pur nella competizione del gioco.



L’entusiasmo dei ragazzi del presidio di Limbiate e la curiosità dei calciatori del Milan hanno trovato terreno fertile nella condivisione delle attività sul campo del Vismara. Le squadre del Settore Giovanile rossonero hanno accolto i ragazzi di Limbiate formando così due gruppi di allenamento. Un pomeriggio straordinario in cui si sono create nuove amicizie, in cui, ad esempio, un ragazzo che sogna di diventare portiere ha potuto vivere, per la prima volta, l’esperienza di un vero allenamento con i preparatori dei portieri rossoneri. Un’iniziativa che ha voluto stimolare la capacità di instaurare relazioni umane, ma anche la capacità di capire dentro di sé quali sono i valori importanti nello sport e, soprattutto, nella vita. L’attività, infatti, è iniziata già negli spogliatoi con un momento di riflessione su “Cos’è il calcio per me…”. Tutti i ragazzi sono stati chiamati a riflettere sul valore di ciò che li vede impegnati quotidianamente. I singoli pensieri emersi sono stati raccolti su alcuni post-it che hanno formato un unico grande cartellone che rimarrà come momento di crescita sia personale che collettiva per ciascuno dei giovani coinvolti.

Così, nonostante il freddo, le emozioni hanno riempito il Centro Sportivo Vismara. La fatica, al termine dell’attività sportiva, era tangibile: guance rosse, capelli perlati dal sudore. Gli abbracci finali tra nuovi amici e la felicità negli occhi di tutti i ragazzi, però, sono e rimarranno l’immagine più bella di questa giornata.


Selezionate per te

Sport for Change Napoli: parte il laboratorio di informatica

Per i giovani è fondamentale l'utilizzo consapevole delle nuove tecnologie

Sport for Change Gratosoglio, un nuovo presidio nel territorio di Milano

Nel nuovo presidio, situazioni e vissuti diversi rendono le attività di Fondazione Milan un'occasione di grande crescita per tutti

Giovani cuochi crescono a Bernareggio!

Parte ufficialmente il laboratorio di Cucina per i ragazzi di Bernareggio