Kosovo: maglie del Milan a giovani calciatori

Dopo l'amichevole estiva con il Feronikeli, altra iniziativa del Club in Kosovo

Nella mattinata di ieri, lunedì 25 novembre, sono state consegnate 50 maglie, felpe e tute ufficiali AC Milan alle squadre giovanili locali dai militari del contingente italiano della missione NATO in Kosovo.

L'iniziativa è nata in seguito al match amichevole disputato la scorsa estate in Kosovo tra la squadra rossonera e la formazione del Feronikeli. Il colonnello Daniele Pisani – comandante del 24° reggimento Peloritani di Messina – ha ringraziato la Fondazione Milan per la donazione e per aver contribuito all’evento, che fa parte del progetto "My life in Your hands" e che ha l’obiettivo di insegnare ai giovani atleti kosovari le principali procedure di primo soccorso e salvavita. 

Franco Baresi, Brand Ambassador di AC Milan, ha detto: "Siamo felicissimi di essere stati in Kosovo quest’estate. Siamo stati accolti con grande entusiasmo e calore e si è potuta respirare la passione dei tanti tifosi del Milan presenti in quel territorio. Era la prima volta che il Milan giocava un’amichevole in Kosovo ed è sempre bellissimo vedere con quanto affetto ci accolgono i milanisti sparsi in giro per il mondo. Siamo orgogliosi di essere a fianco degli operatori NATO ed è bello sapere che tanti bambini potranno giocare e divertirsi indossando i nostri colori".

Il progetto, che ha coinvolto venti associazioni sportive e oltre duecento atleti di diverse etnie, rientra tra le molteplici attività svolte dal contingente italiano della missione KFOR della NATO comandato dal Generale Michele Risi, che opera con 3.500 militari di 28 nazioni, per garantire sicurezza e stabilità in Kosovo, e sostiene tra l’altro le istituzioni locali nella realizzazione di progetti a favore della popolazione.

Selezionate per te

Fondazione Milan in the Community: “Scelta e passione”

La calciatrice Manieri e la "Gloria" Ambrosini relatori dell’evento promosso da Fondazione Milan e VITA

Fondazione Milan e UNHCR insieme in Niger

Taglio del nastro per il nuovo impianto sportivo costruito grazie a Fondazione Milan. In campo decine di ragazzi e ragazze rifugiati evacuati in Niger dai centri di detenzione libici. Presente l'attore Raz Degan

Fondazione Milan insignita del premio "Paola Sarro"

Un importante riconoscimento per la onlus rossonera